Volantino che invita alla mobilitazione in favore dell’obiettore totale Michele Camassa denunciato per insubordinazione

Da Serenoregis.
Versione del 28 feb 2022 alle 10:26 di Marco.labbate (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Jump to navigation Jump to search


Volantino che invita alla mobilitazione in favore dell’obiettore totale Michele Camassa denunciato per insubordinazione
Fondo/Fascicolo Movimento internazionale della riconciliazione (M.I.R.) e Movimento nonviolento di Piemonte e Valle d'Aosta, UA MirP 090
Tags Michele Camassa, Movimento antimilitarista internazionale, Torino
Istituto conservatore Centro Studi Sereno Regis
Anno

1974

Mese dicembre
Numero di pagine 1
Tematiche Obiezione di coscienza al servizio militare
Scarica il documento completoPdf-download-2617.png


Il ciclostilato dà notizia del processo, previsto per il 17 dicembre 1974 al Tribunale militare di Torino, a cui sarebbe stato sottoposto Michele Camassa, obiettore totale, anarchico, per «insubordinazione con ingiurie continuate aggravate contro superiori e ufficiali». Sarebbe stato condannato a due anni di reclusione. Camassa era già stato condannato a sedici mesi di carcere dal Tribunale militare di Verona. In quell'occasione aveva definito i giudici «criminali di guerra» e «burattini» e il tribunale militare «un'istituzione fascista». Assieme a Sergio Gulmini aveva portato avanti uno sciopero della fame ad oltranza perché la denuncia nei confronti di due sottoufficiali per le percosse e i maltrattamenti subiti nel carcere di Peschiera del Garda non era stata presa in considerazione.